Quando visitare la Sinagoga di Modena?

sinagoga, Modena

particolare

particolare

Interno

altare

La Sinagoga dall'esterno

Particolare entrata

Lampadario

Candelabro

Marco

Altare

L'interno

Sedute

Candelabro

Cielo stellato....

Ci sono luoghi della nostra provincia che si riscoprono solo in giorni speciali.

Come nel caso della Sinagoga di Modena, città che ospita una delle più grandi comunità ebraiche d’Italia. Location praticamente sempre chiuse al pubblico, la Sinagoga vede la visita di turisti e curiosi (e della stessa comunità ebraica) in due giorni particolari che vorremmo segnalarvi: La Giornata Europea della Cultura Ebraica e il Giorno della Memoria

La Giornata Europea della Cultura ebraica cade a settembre, da ormai 14 edizioni (2013) e vede diversi eventi collaterali che si articolano dalla mattina sino al tardo pomeriggio. Nel caso di Modena, l’indirizzo della Sinagoga è Piazza Mazzini, 26, nel cuore della città!

La Sinagoga dall'esterno

La Sinagoga dall’esterno

Si parte con una visita alla Sukkà (capanna rituale) per proseguire poi con visite guidate per le strade del ghetto a cura  della Comunità Ebraica. Spesso ci sono mostre, inaugurate dal classico saluto delle autorità, presentazione di libri, laboratori per bambini e, dulcis in fundo, una visita guidata a tema presso l’Orto Botanico (Giardini pubblici)

particolare

particolare

Consigliatissima la partecipazione a questo evento che vede anche spettacoli teatrali o letture, conferenze, visite guidate all’archivio storico e al Cimitero Ebraico – Strada San Cataldoparticolare

particolare

Per entrare nella Sinagoga serve coprirsi il capo con la kippah’ , copricapo usato  dagli Ebrei osservanti maschi e obbligatorio nei luoghi di culto, anche se i più religiosi la indossano anche durante la vita quotidiana; è uso degli ebrei osservanti coprire comunque il capo in segno di rispetto verso Dio, e a tale scopo un qualsiasi copricapo è comunque adatto. Ve lo forniranno all’entrata. Le donne si devono coprire comunque la testa

Marco

Marco

Interno

Interno

Questo Tempio Israelitico risale al 1873 ed è stato costruito in stile lombardesco; dodici colonne sorreggono il matroneo e rappresentano le dodici tribù di Israele; All‘interno i colori del bianco, oro e azzurro trionfano tra lampadari da sogno e gli immancabili Menorah (ebraico: מנורה), o lampada ad olio a sette bracci che nell’antichità veniva accesa all’interno del Tempio di Gerusalemme attraverso combustione di olio consacrato.

 

Altare

Altare

 

altare

L’immagine del Menorah‘ è riprodotta anche nella faciata esterna del Tempio, visibili anche scritte in ebraico sulla facciata principale e laterale.L a sala del Tempio è a pianta circolare con alte colonne corinzie che sorreggono il matroneo; in un’area sopraelevata rispetto alla sala si trova l’aron, l’armadio che custodisce i Rotoli della Torah.

Cielo stellato....

Cielo stellato….

L'interno

L’interno

La Sinagoga si trova ad occupare una posizione centralissima, a poche decine di metri dal Palazzo Comunale, dal Duomo e dalla Ghirlandina. In epoca fascista la facciata fu parzialmente nascosta dalle chiome degli alberi piantati nella piazza. Leggiamo che:

Sedute

Sedute

“Quando fu costruito, infatti, il tempio era totalmente nascosto alla visuale dai fabbricati che sorgevano nell’area dell’attuale Piazza Mazzini: questi edifici furono demoliti nel 1904. La Sinagoga sorgeva in effetti al centro del ghetto degli ebrei, voluto da Francesco I d’Este nel 1638: il quartiere, dal quale gli Ebrei non potevano uscire durante le ore notturne, era chiuso con due cancelli in via Blasia e in via Coltellini. Qui viveva almeno un migliaio di ebrei nel 1861, quando con l’annessione di Modena al Regno d’Italia il ghetto fu chiuso”.

ALTRE OPPORTUNITA’ DI VISITARE LA SINAGOGA

Candelabro

Candelabro

Altra data da segnarsi per entrare nel Tempio è la giornata della Memoria, che cade il 27 gennaio e vede sempre una visita, letture, testimonianze di ebrei sopravvisuti ai campi di concentramento, concerti al suo interno ed eventi collaterali organizzati con il Comune di Modena.

Ricordiamo infine, che la visita alla sinagoga è possibile su appuntamento telefonando alla Comunità ebraica dalle ore 9.00 alle 13.00 nei giorni feriali, oppure nelle giornate previste dal Calendario di visite guidate annuali

Articolo e Foto di Gloria Annovi

 

Sinagoga

piazza Mazzini – Modena – MO – 41121
Telefono:

059/223978 Comunità Ebraica
E-Mail: segreteria.comunita@fastwebmail.it

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

URL breve: http://www.remark-re.it/?p=15094

Scritto da rem@rk il set 28 2013. Registrato sotto Angoli Città, LUOGHI, VIAGGI. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica










INFORMAZIONI SULL'AUTORE

rem@rk

rem@rk
Se ami scrivere, viaggiare, fotografare. Se ti piace questo progetto e vuoi farne parte, scrivici a info@remark-re.it Siamo alla ricerca di collaboratori tra Reggio Emilia e Modena

Galleria fotografica

Amici di REMARK
Collegati