Intollerante al glutine? Come non rinunciare alle tigelle!

Rivisitare i piatti della nostra tradizione gastronomica. A volte capita per esigenze di gusto o salute. La nostra amica e lettrice Silvia Franzoni, ottima cuoca e fotografa, ci ha invogliati a testare questa ricetta:

“Tigelle per chi soffre di intolleranze al glutine”

Un piatto tipico della cucina reggiana-modenese, come dicevamo, a cui è difficile rinunciare… ecco perchè abbiamo scelto di condividere con voi questi suggerimenti, con la speranza che possano risultare utili a molti.

A voi la ricetta e grazie alla nostra amica per questi preziosi consigli

 

Ingredienti

Foto di Silvia Franzoni

Foto di Silvia Franzoni

1 kg di farina senza glutine
2 cubetti di lievito di birra
20 grammi di sale
4 cucchiai di olio di oliva
latte intero mezzo litro
1 confezione di panna da cucina

 

Procedimento

Foto di Silvia F

Foto di Silvia F

Intiepidire il latte e scioglierci dentro i due cubetti di lievito.

Mettere la farina  (800 grammi) a fontana sulla spianatoia. Mettere al centro la panna, l’olio, il sale ed infine, cominciando ad amalgamare, aggiungere il latte.
Preparazione per le tigelle..

Preparazione per le tigelle..

La farina senza glutine tende ad essere “appiccicosa” quindi con il resto della farina ci si sporca le mani per poter far si che l’impasto non si attacchi.
Se l’impasto risulta duro si può aggiungere un po di acqua tiepida. Attenti a non finire la farina perchè ne serve un po per poterla stendere.
Tigelle

Tigelle

Quando l’impasto è liscio (circa 10 minuti in tutto) si forma una palla e si copre con una tovaglia piegata in 4 (o alcuni canovacci).
Si mette in un posto tiepido e si lascia riposare per 3 ore circa.

1450796_573458649392902_473901715_n

Quando l’impasto è ben lievitato si rimpasta qualche minuto e poi si può stendere.  Con l’aiuto del taglia pasta o di un bicchiere si tagliano le tigell lasciandole alte circa 3 millimetri.
Tigelle ben cotte

Tigelle ben cotte

Tigelle pronte!

Tigelle pronte!

Si mettono su un vassoio, si ricoprono con un canovaccio e si possono già cuocere.

L’importante, per questa ricetta, è avere della farina senza glutine “di scorta” perchè è un impasto che, anche quando si stende, assorbe parecchia farina.
Buon appetito!
Silvia Franzoni
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

URL breve: http://www.remark-re.it/?p=15524

Scritto da rem@rk il nov 5 2013. Registrato sotto SouveniRe-le interviste. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica










INFORMAZIONI SULL'AUTORE

rem@rk

rem@rk
Se ami scrivere, viaggiare, fotografare. Se ti piace questo progetto e vuoi farne parte, scrivici a info@remark-re.it Siamo alla ricerca di collaboratori tra Reggio Emilia e Modena

Galleria fotografica

Amici di REMARK
Collegati